A Glasgow torna la magia: l’Old Firm tre anni dopo

oldfirm

Esistono al mondo due squadre che si sono scontrate l’un l’altra per 399 volte nella loro storia,dando vita a un derby riconosciuto in tutto il mondo? La risposta è “sì”, la città è quella di Glasgow e i nomi delle due squadre in questione sono Celtic e Rangers: ah, per quella partita numero 400 non bisognerà attendere oltre. E’ fissata per il 31 gennaio 2015 e promette già scintille… E’ tutto vero: dopo quasi tre anni l’”Old Firm” (o meglio Auld Firm, che significa letteralmente “vecchia azienda“) riapre i battenti. Il destino ha voluto infatti che le due squadre di Glasgow si ritrovino di fronte per la semifinale della Coppa di Lega scozzese.

E’ ormai dall’aprile del 2012 che le due compagini non incrociano: quella volta i Celtic batterono 3-0 (con le reti di Charlie Mulgrew, Kris Commons e Gary Hooper), celebrando l’ennesimo titolo e godendosi la bancarotta del club di Ibrox, retrocesso e successivamente recuperato in Third Division, l’ultima divisione professionistica scozzese.

Quello di Glasgow, per i pochi che ancora non lo sapessero, è il derby più giocato di sempre al mondo: 399 partite, dicevamo, che hanno visto per 159 volte trionfare i Rangers, 144 il Celtic e per 96 volte il segno “X”. Il primo scontro viene fatto risalire al 26 maggio 1888, quando il neonato Celtic (fondato nel 1887) battè per 5-2 i cugini più anziani (nati nel 1872). Al momento di tornare in campo sul rettangolo verde ci saranno 99 titoli di campionato scozzese (54 Rangers, 45 Celtic), 68 Coppe di Scozia e 41 Coppe di lega scozzese. Ciononostante si tratta di più di una semplice partita di calcio: quella tra Celtic contro Rangers rappresenta la storica dicotomia tracattolici e protestanti, tra indipendentisti e conservatori. Una battaglia ideologica e di colori che si traduce sul campo, dando vita a sfottò, duelli rusticani e partite che ancora prima di essere giocate sono già storia.

Per darvi un’idea di quanto sia alta la rivalità tra le due squadre basta un dato: nel dopoguerra solo cinque giocatori hanno vestito le maglie dell’una e dell’altra squadra. Alfie Conn (Rangers 1968–1974, Celtic 1977–1979), Mo Johnston (Celtic 1984–1987, Rangers 1989–1991), Kenny Miller (Rangers 2000–2001, Celtic 2006–2007, Rangers 2008–2011, Rangers 2014–oggi), Steven Pressley (Rangers 1990–1994, Celtic 2006–2008) e Mark Brown (Rangers 1999–2001, Celtic 2007–2010). Non chiedete loro dove si sono trovati meglio: non vi risponderanno.

Dopo il fallimento del 2012, i Gers si sono rimboccati le maniche: da allora hanno vinto due campionati e ora che sono in Scottish Championship (la nostra Serie B, attualmente al secondo posto dietro all’Heart of Midlothian, ndr) vogliono tornare presto in Premiership. Per ridare vita all’eterno duello con l’odiato Celtic, scatenando la rabbia covata per tre lunghi anni. Quello del prossimo 31 gennaio (o 1 febbraio che sia) è quindi solo un antipasto, da assaporare fino in fondo. Glasgow si prepara ad accogliere di nuovo la passione dell’Old Firm; come è sempre stato e come sarà sempre.

VAI ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...