SP: Buon viaggio di fine anno nelle Highlands

INVERNESS CT 0-1 CELTIC

Commons 3′ (C)

INVERNESS CT 0-1 CELTIC

Seconda trasferta in tre giorni per il Celtic che, dopo aver espugnato Perth nel giorno di Santo Stefano, va a far visita nelle Highlands all’Inverness: e, gli uomini di Neil Lennon ripetono perfettamente il copione già mostrato contro i Saints. Gol in avvio, gestione saggia della partita, vittoria di misura e altri tre punti in classifica che rafforzano il già solidissimo primato in Scottish Premier League di capitan Brown e compagni.
Se a Perth Van Dijk era andato a segno dopo soli 5 minuti, questa volta i Bhoys ci mettono ancora meno a sbloccare il punteggio: al 3’, infatti, Samaras serve Commons in area di rigore e il centrocampista biancoverde supera in velocità il suo diretto marcatore e lascia partire un diagonale rasoterra che si infila in rete all’altezza del secondo palo.
L’Inverness prova immediatamente a reagire, ma il tiro dalla distanza di Doran è parato senza alcun problema da Forster. Dopo questo avvio scoppiettante, il ritmo del match si abbassa notevolmente e per lunghi tratti del primo tempo le due squadre si affrontano ad armi pari nella zona centrale del campo senza però creare vere occasioni da rete. A provarci con maggiore insistenza è comunque sempre il Celtic: Izaguirre va via sulla fascia sinistra e lascia partire un cross che trova Stokes ben appostato all’altezza del secondo palo. Il tiro del numero 10 biancoverde, però, non è preciso e si perde sul fondo. Prima dell’intervallo, invece, è Shinnie ad avere il pallone del pareggio sul suo piede sinistro: il giocatore dell’Inverness calcia bene verso la porta avversaria, ma trova pronto Forster che para la conclusione.
Azione in fotocopia anche in avvio del secondo tempo: Shinnie calcia di sinistro, ma Forster nega con un bell’intervento la gioia del gol al giocatore della squadra della “capitale” delle Highlands. Scampato il doppio pericolo, la squadra di mister Lennon si riaffaccia nella metà campo avversaria alla ricerca del gol della sicurezza. Il più attivo è, come sempre, Commons, che instaura un vero e proprio duello personale con la retroguardia avversaria. Prima, il numero 15 dei Bhoys calcia di poco a lato su cross di Stokes, poi, con una giocata di classe tenta un delizioso pallonetto che supera l’estremo difensore dell’Inverness, ma colpisce la parte alta della traversa prima di perdersi sul fondo. Infine, sempre Commons al 68’ viene liberato in piena area da un assist di Samaras, ma questa volta è direttamente Brill, con un intervento a mano aperta, a negare al centrocampista la gioia della doppietta personale.
Nei minuti finali di gara, prima è Brown a impegnare nuovamente Brill, con il portiere dell’Inverness che si fa trovare pronto. Poi, nei minuti di recupero, sono i padroni di casa ad avere l’ultima chance per il pareggio, ma il colpo di testa di Draper termina alto sopra la traversa.

INVERNESS: Brill, Shinnie, Warren, Meekings, Tremarco, Draper, Williams, Watkins (Christie 88’), Ross (Adgestein 83’), Doran. Mckay. All. Hughes.

CELTIC: Forster, Matthews, Ambrose, Van Dijk, Izaguirre, Brown, Ledley, Forrest (Pukki 80’), Commons, Samaras, Stokes (Biton 89’). All. Lennon.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...