SP: Seconda goleada in cinque giorni per il Celtic

MOTHERWELL 0-5 CELTIC

Commons 44′, 76′ Ambrose 54′ Stokes 78′ Atajic 90′ (C)

MOTHERWELL 0-5 CELTIC

Dopo la trasferta in Scottish Fa Cup e i sette gol rifilati agli Hearts, il Celtic si rituffa nel campionato affrontando un’altra trasferta, questa volta sul campo del Motherwell. Cambia l’avversario e cambia la competizione, ciò che non è diverso, invece, è il risultato visto che gli uomini di Neil Lennon dominano la gara e si impongono con un netto 5-0 che li mantiene saldamente in vetta alla Scottish Premier League.
L’avvio dei Bhoys è subito con il piede premuto sull’acceleratore: dopo soli 30 secondi Pukki controlla il pallone al limite dell’area di rigore e lo allarga sulla destra per l’accorrente Lustig. Il terzino svedese entra in area di rigore e lascia partire una conclusione respinta di pugno dal portiere dei Wells. Il Celtic continua ad attaccare, ma Stokes dapprima non riesce a centrare il bersaglio su cross di Izaguirre e poi non riesce a battere Neilson con il suo calcio di punizione che viene bloccato in due tempi proprio dall’estremo difensore padrone di casa. Sempre nelle prime fasi di gara, su un cross di Mulgrew Carswell anticipa all’ultimo istante Commons, mentre alcuni minuti dopo si erge a protagonista l’ex capitano del Celtic McManus che si “immola” su una conclusione a botta sicura di Pukki.
Al 20’ i biancoverdi reclamano un calcio di rigore: Brown va via sul lato destro dell’area di rigore e lascia partire un cross che viene respinto con il braccio da Hammell. L’arbitro, però, non giudica il contatto degno della concessione di un penalty e lascia proseguire il gioco. Al 25’ altra discesa sulla fascia, questa volta da parte di Izaguirre che lascia partire un cross che trova Lustig sul secondo palo, ma il colpo di testa dello svedese termina alto sopra la traversa.
Il Celtic continua a dominare, ma non riesce a sbloccare il risultato: neanche Pukki riesce a segnare quando viene smarcato da una bella verticalizzazione di Ledley. La difesa degli Steelmen, infatti, recupera e costringe l’attaccante finlandese a una conclusione debole parata facilmente bloccata da Neilson. Quando ormai però sembra che il primo tempo sia destinato a concludersi sullo 0-0, gli ospiti trovano finalmente la rete: Pukki lascia partire un cross basso che trova Stokes all’altezza del secondo palo. La conclusione dell’attaccante irlandese in diagonale è destinata a perdersi sul fondo, ma trova sulla sua traiettoria Commons che dall’interno dell’area piccola manda il pallone in rete con un pregevole colpo di tacco di prima intenzione.
Nella ripresa il Celtic parte nuovamente molto forte: dopo pochi minuti cross dalla fascia destra di Izaguirre e colpo di testa a incrociare di Ledley che però termina di poco sul fondo. Il Motherwell prova a reagire, ma l’unica occasione che i padroni di casa riescono a produrre è un colpo di testa alto sopra la traversa di Sutton su calcio di punizione calciata da Vigurs. Al 54’ comunque il Celtic mette al sicuro il risultato realizzando il secondo gol: corner dalla sinistra di Mulgrew e Ambrose svetta sul secondo palo mandando di testa il pallone alle spalle di Neilson.
Al 56’ Brown, ben imbeccato in area da Lustig lascia partire una conclusione che viene respinta dal portiere dei Wells che salva così, almeno in questa occasione, la propria porta. Poco dopo l’ora di gioco Mulgrew calcia di poco alto un calcio di punizione, Pukki calcia alto e Ledley si vede respingere la sua conclusione da Neilson. Attorno alla metà del secondo tempo Pukki viene atterrato in area da Hutchinson che pesta letteralmente il piede all’attaccante finlandese: l’arbitro però lascia proseguire ancora una volta il gioco non ravvisando gli estremi per il penalty.
Al 75’ comunque, la squadra di Neil Lennon trova il terzo gol: tambureggiante azione di Izaguirre che entra in area palla al piede e calcia in diagonale. Neilson respinge di pugno, ma il pallone arriva sui piedi di Commons che al volo di prima intenzione mette in rete. Passano soltanto due minuti e capitan Brown e compagni calano anche il poker: Mulgrew controlla il pallone nella fascia centrale del campo e con un ottimo “taglio” pesca Pukki libero sulla fascia destra. L’attaccante finlandese con un preciso assist rasoterra a sua volta imbecca Stokes che solo in area non può fare altro che spingere il pallone in rete.
Nei minuti finali c’è gloria anche per i giocatori subentrati dalla panchina: con un bel tiro Boerrigter colpisce l’incrocio dei pali, mentre Ataijc con un preciso pallonetto sull’uscita di Neilson realizza con stile il suo primo gol in maglia biancoverde e la rete del definitivo 5-0 in favore del Celtic.
MOTHERWELL: Nielson, Hutchinson, McManus, Kerr (Cummins 10’), Ramsden, Lasley, Carswell, Vigurs, Hammell, Sutton, Moore (Anier 60’). All. McCall.

CELTIC: Forster, Lustig, Ambrose, Van Dijk, Izaguirre, Brown (Henderson 84’), Mulgrew, Ledley, Commons (Ataijc 79’), Pukki (Boerrigter 79’), Stokes. All. Lennon.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...