CL: Arriva il primo successo in Champions League

CELTIC 2-1 AJAX

Forrest 45′ (rig.)(C), Kayal 53′ (C), Schöne 90′ (A)

CELTIC 2-1 AJAX

Dopo due buone prestazioni contro Milan e Barcelona che però non avevano fruttato punti, il Celtic riesce finalmente a sbloccarsi in Champions League e supera l’Ajax con il punteggio di 2-1 nella terza giornata del girone H di Champions League.
In avvio di gara le due formazioni si studiano, consapevoli dell’importantissima posta in palio e attente a non scoprirsi e a non concedere nulla agli avversari. La prima occasione arriva così solo al 13’: Pukki, su cross proveniente dalla fascia di Lustig, ruba il tempo al proprio diretto marcatore, ma non riesce a centrare il bersaglio con la sua conclusione e così il punteggio rimane fermo sullo 0-0. Al 21’ si fa vedere anche la squadra olandese: sugli sviluppi di un calcio di punizione la sponda di Sightorsson trova pronto Poulsen alla conclusione. Il tiro del nazionale danese è potente e preciso, ma per fortuna del Celtic si stampa sul palo della porta difesa da Forster. Scampato il pericolo il Celtic capisce che è il momento di premere sull’acceleratore: la formazione allenata da Neil Lennon tiene in mano il pallino del gioco, ma non riesce a creare vere occasioni da rete fino al 43’ quando improvvisamente il risultato si sblocca. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo in favore dei biancoverdi di Glasgow la difesa dell’Ajax non riesce ad allontanare il pallone che giunge così sui piedi di Stokes: l’attaccante irlandese punta Denswil che lo stende in maniera netta e altrettanto ingenua. E’ calcio di rigore che Forrest trasforma con freddezza con un conclusione a mezza altezza, dando così il vantaggio ai suoi. E proprio sull’1-0 le due squadre vanno al riposo.
L’avvio di ripresa vede le due formazioni affrontarsi su ritmi più alti: Forrest va via sulla fascia destra e lascia partire un cross che viene sventato con fatica dalla difesa dei lancieri; sull’altro fronte, invece Serero impegna Forster con il portiere inglese attento a salvare la propria porta. Al 50’ il Celtic attacca sulla fascia sinistra e il cross di Samaras ancora una volta viene liberato con fatica dalla retroguardia olandese. Una retroguardia che pochi minuti dopo, per la precisione al 53’, pasticcia ancora su un cross dell’attaccante greco: il pallone arriva all’altezza dei 25 metri a Kayal e il centrocampista israeliano lascia partire prontamente una conclusione che dopo la deviazione decisiva di Denswil si infila nell’angolino basso nonostante il tuffo di Cillesen. Il Celtic è così in vantaggio per 2-0 e a questo punto l’Ajax inizia ad attaccare con maggiore decisione nel tentativo di trovare il gol che riaprirebbe la partita.
Sigthorsson si trova libero all’altezza del dischetto del rigore, ma l’attaccante islandese manda clamorosamente alto sopra la traversa. De Jong con una conclusione da fuori manda il pallone di poco a lato e infine Serero vede il suo tiro respinto da un difensore dei campioni di Scozia.
Il Celtic continua a difendersi con ordine e concede poco ai lancieri di Amsterdam: all’88’, però il nuovo entrato Biton viene espulso per un brutto fallo a centrocampo su Serero e così in pieno recupero Schone con un gol di pregevole fattura batte Forster e accorcia le distanze. E’ però ormai troppo tardi per l’Ajax per provare a pareggiare, visto che sul calcio d’inizio successivo proprio al gol di Schone l’arbitro decreta la conclusione dell’incontro.
Il Celtic sconfigge così l’Ajax con il risultato di 2-1 e sale al terzo posto della classifica del girone H con 3 punti in piena corsa non soltanto per garantirsi un posto nella fase a eliminazione diretta di Europa League, vero obiettivo degli uomini di Lennon vista la presenza nel girone di Barcelona e Milan, ma anche per la qualificazione agli ottavi di finale della stessa Champions League.

CELTIC: Forster, Lustig (Biton), Ambrose, Van Dijk, Izaguirre, Forrest, Kayal (Ledley), Mulgrew, Samaras, Stokes, Pukki (Balde). All. Lennon.

AJAX: Cillessen, Van Rhijn (Schone), Veltman, Denswil, Blind, De Jong, Poulsen (Boilesen), Serero, Andersen, Sightorsson, Fischer (Da Sa). All. De Boer.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...