CL: Il Celtic tiene testa al Barcellona

CELTIC 0-1 BARCELLONA

Fábregas 75′ (B)

Celtic 0-1 Barcellona
Davanti a un Celtic Park pieno in ogni ordine di posto il Celtic tiene testa al Barcelona, ma come già successo a San Siro contro il Milan esce a mani vuote dal campo di gioco e rimane ancora fermo a quota zero punti nel girone di Champions League in attesa della doppia sfida contro l’Ajax.
Dopo un “You’ll never walk alone” da brividi e una spettacolare coreografia di tutto lo stadio, la gara inizia con il possesso palla e la pressione del Barcelona che guadagna una serie di calci d’angolo e poi si rende pericoloso centralmente con una percussione di Iniesta, chiuso però al momento della conclusione da Van Dijk. Gli uomini di Neil Lennon, però, non stanno a guardare e, anzi, creano la prima vera occasione da gol. Commons verticalizza sul lato sinistro dell’attacco per Samaras che supera in velocità un avversario e, defilato proprio sulla sinistra dell’area, si presenta solo davanti a Valdes che respinge però la conclusione dell’attaccante greco con il punteggio che rimane così fermo sullo 0-0.
Dopo questa fiammata, il match assume l’andamento che tutti potevano prevedere alla vigilia: Barcelona insediato nella tre-quarti avversaria e protagonista di un lungo possesso palla e Celtic ben rintanato in difesa a cercare di negare ogni spazio ai campioni di Spagna. Un obiettivo che Brown e compagni riescono a centrare al meglio visto che le chance del Barcelona si limitano a un paio di conclusioni di Iniesta e Neymar che però non riescono a centrare il bersaglio e a un’incursione dalla fascia di Adriano che con il suo tiro manda il pallone sull’esterno della rete. Sul finire del primo tempo la squadra di Gerardo Martino alza i ritmi: Pedro mette in mezzo un pallone che Neymar gira di prima intenzione verso la porta di Forster mandando la sfera di un soffio a lato del palo. Qualche istante dopo, invece, è Iniesta con un bel calcio di punizione a costringere Forster alla prima vera parata della sua serata. Si va comunque al riposo sullo 0-0.
Nella ripresa il primo a provarci è ancora una volta Iniesta con un tiro dal vertice dell’area di rigore: sulla traiettoria, però, c’è Van Dijk con il difensore olandese che respinge il pallone prima che possa causare problemi a Forster. Poco prima dell’ora di gioco arriva l’episodio che cambia la partita: Brown commette un fallo su Neymar e poi si avvicina al calciatore brasiliano, a terra, e gli sferra (o prova a farlo) un leggero calcetto sul braccio. L’arbitro si accorge di tutto e con una decisione comunque eccessiva decide di espellere proprio Brown con il Celtic che rimane così in dieci.
Nonostante la superiorità numerica il Celtic riesce ancora a difendersi con ordine e il Barca si rende pericoloso solo con un tiro dalla distanza di Bartra con Forster che si fa trovare pronto. E’ poi addirittura il Celtic a creare nel breve spazio di un minuto, due clamorose occasioni per sbloccare il risultato: prima, su rimessa laterale di Mulgrew la corta respinta di un difensore ospite viene raccolta da Forrest che calcia al volo verso la porta e costringe Valdes a un autentico miracolo per togliere il pallone da sotto la traversa e deviarlo in angolo. Sul corner, lo stesso Valdes sbaglia i tempi dell’uscita e così Mulgrew, ben appostato sul secondo palo, può colpire di testa a porta vuota mandando però il pallone di pochi centimetri a lato.
E così, come già successo a San Siro contro il Milan, dopo l’occasione più clamorosa in proprio favore (a Milano un calcio di punizione di Stokes che aveva colpito la traversa) il Celtic viene punito dai più esperti e quotati avversari. Al 76’ Sanchez fugge via sul lato destro dell’attacco trovando per la prima volta scoperta la difesa biancoverde. L’attaccante cileno lascia partire un cross per Fabregas e il centrocampista del Barca colpisce il pallone di testa cogliendo in controtempo Forster e realizzando così il gol decisivo per i campioni di Spagna.
Il gol subito è un duro colpo per il Celtic che però con grande generosità nonostante l’uomo in meno si getta in avanti, lasciando però grandi spazi al contropiede blaugrana. Gli ospiti, infatti, vanno a due passi dal raddoppio con Neymar che si presenta davanti a Forster e tenta di superarlo. Il portierone inglese, però, con una mano respinge la conclusione bassa dell’attaccante brasiliano e poi si supera anche su Sanchez che prova il tap-in vincente a colpo sicuro. Si rimane così sullo 0-1, ma ormai il tempo stringe, il Celtic è stanco e non riesce a impensierire Valdes e compagni che così piuttosto agevolmente riescono a condurre in porto la vittoria.
Con questa sconfitta il Celtic rimane a zero punti nel girone, in quarta posizione a una lunghezza di distacco dall’Ajax, suo prossimo avversario a Celtic Park.

CELTIC: Forster, Lustig (Forrest 69’), Ambrose, Van Dijk, Izaguirre, Matthews, Brown, Mulgrew, Samaras, Commons (Pukki 86’), Stokes (Kayal 69’). All. Lennon.

BARCELONA: Valdes, Alves, Bartra, Piqué, Adriano, Xavi, Busquets, Iniesta (Song 89’), Pedro (Sanchez 74’), Fabregas (Tello 78’), Neymar. All. Martino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...