SPL: I campioni cadono a Motherwell

MOTHERWELL 3-1 CELTIC

Hooper 40′ (C), Ojamaa 45′ (M), Higdon 50′ (pen)(M), Forster 55′ (M)

MOTHERWELL 3-1 CELTIC
Nella prima partita dopo la conquista del titolo numero 44 di campioni di Scozia i ragazzi di Neil Lennon cadono per 3-1 in casa del Motherwell.
E’ il Celtic a creare la prima occasione al 2’: Rogic verticalizza per Watt che al momento del tiro viene però chiuso da un difensore avversario e quindi non riesce a centrare il bersaglio e manda il pallone alto sopra la traversa. Sull’altro fronte un cross di Hutchinson non trova nessun compagno pronto alla deviazione in area, mentre al 15’ un colpo di testa di Rogne termina alto sopra la traversa.
Con il passare dei minuti i biancoverdi di Glasgow guadagnano metri e aumentano la loro pressione offensiva: Samaras “pesca” Kayal sul vertice dell’area di rigore, il centrocampista conclude verso la porta, ma il pallone è troppo centrale a Randolph lo blocca facilmente. Pochi minuti dopo Rogic serve Samaras che, dalla fascia sinistra, mette al centro il pallone per Hooper: l’attaccante inglese prova a intervenire sul primo palo, ma un difensore devia la conclusione sul fondo anche se l’arbitro non si accorge del tocco e fa riprendere il gioco con una rimessa da fondo. Il Motherwell spezza la pressione avversaria con un’azione personale di McFadden che salta tre avversari, entra in area e mira all’angolino alto, ma non riesce a centrare il “sette” della porta difesa da Forster.
Il Celtic comunque riprende subito in mano il pallino del gioco: Randolph para in corner una punizione dal limite calciata da Mulgrew, mentre alcuni istanti dopo il portiere dei Wells compie un autentico miracolo sul tocco ravvicinato e a colpo sicuro di Hooper, liberato in area piccola da un cross basso proveniente dalla fascia sinistra. Dopo una conclusione debole di Higdon parata facilmente da Forster, al 40’ finalmente gli Hoops sbloccano il risultato: Watt supera in velocità il proprio marcatore sulla fascia sinistra e, sull’uscita bassa di Randolph crossa il pallone in area. Hooper colpisce di testa, ma colpisce clamorosamente la traversa a porta vuota; sulla ribattuta del “legno”, comunque, l’attaccante inglese si impossessa nuovamente del pallone e lo mette in rete.
Il vantaggio del Celtic però dura solo cinque minuti: proprio allo scadere del primo tempo, infatti, Lasley lancia in profondità Ojaama che supera in velocità l’avversario e lascia partire un tiro che batte Forster infilandosi all’angolino basso sul primo palo.
Nella ripresa l’avvio del Celtic è letteralmente da incubo e compromette la gara: al 50’ Mulgrew inciampa su Ojaama appena dentro l’area di rigore e l’arbitro concede il calcio di rigore: Higdon, capocannoniere della Spl si presenta sul dischetto e batte Forster con un tiro all’incrocio dei pali. Al 55’, nel tentativo di anticipare un avversario, Lustig colpisce di testa il cross dalla tre quarti di Law: la palla va prima a sbattere sul palo e poi sulla schiena di Forster per infilarsi infine in rete e così i Wells si portano sul 3-1.
Il Celtic accusa il colpo e reagisce soltanto con una conclusione di Watt parata, mentre i Wells in contropiede vanno vicini al poker prima con un tiro di Humphrey deviato da Mulgrew che impegna severamente Forster e poi con una fuga solitaria di McFadden che si presenta solo davanti al portierone inglese che, ancora una volta, ha la meglio sull’avversario.
Solo nei minuti finali il Celtic si rende nuovamente pericoloso, nel tentativo di rimettere in discussione il risultato: McCourt conclude alto da buona posizione, mentre Stokes prima mette a lato da buona posizione, poi in diagonale, proprio al 90’, colpisce il palo con una conclusione “sporca”. Non è proprio giornata per i Bhoys che quindi vengono sconfitti per 3-1 dal Motherwell.

MOTHERWELL: Randolph, Hateley, Hutchinson, Ramsden, Hammell, Humphrey, Lasley, Law (Higginbotham 91’), McFadden (Carswell 85’), Ojaama (Francis-Angol 87’), Higdon. All. McCall.
CELTIC: Forster, Lustig, Rogne (McCourt 67’), Mulgrew, Izaguirre, Wanyama, Kayal, Rogic (McGeouch 73’), Hooper, Samaras (Stokes 78’), Watt. All. Lennon

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...