SPL: A un punto dal titolo

CELTIC 3-0 HIBERNIAN

Commons 16′, 52′ Lustig 61′ (C)

CELTIC 3-0 HIBERNIAN
Il Celtic batte per la prima volta in stagione l’Hibernian con un netto 3-0 e arriva a un passo dalla conferma del titolo di campione di Scozia: i punti di vantaggio sul Motherwell sono infatti 15 a cinque giornate dalla fine e basterà quindi un pareggio in casa contro l’Inverness per conquistare l’alloro numero 44 in Spl.
Un alloro che è stato già virtualmente del Celtic per una decina di minuti quando il St. Mirren era in vantaggio a Fir Park proprio contro i Wells: il gol di McFadden dopo l’80’, però, ha rimandato di un paio di settimane la festa dei Bhoys.
A Celtic Park l’inizio di gara sembra favorevole agli Hibs, con una punizione di Griffiths che attraversa tutta l’area di rigore con il pallone che però si perde sul fondo senza che nessuno lo tocchi. Le velleità degli ospiti, però, si spengono molto presto e il Celtic al 16’ è già in vantaggio: Hooper serve Commons e il numero 15 con una precisa conclusione batte il portiere ospite portando i suoi in vantaggio. La squadra di Lennon va poi vicina al raddoppio alcuni minuti dopo: dopo un triangolo con Stokes, Hooper si trova a tu per tu con Williams, ma calcia debolmente e così l’estremo difensore dell’Hibernian può far suo il pallone.
Il primo tempo, poi, continua a essere a senso unico: il Celtic attacca, l’Hibernian sta a guardare senza riuscire a reagire, ma il risultato non cambia fino all’intervallo e così si va al riposo sempre sull’1-0.
In avvio di ripresa, però, i padroni di casa chiudono i conti: il protagonista è ancora Commons. Wanyama serve Lustig che mette al centro un invitante pallone sul quale si avventa Commons: il numero 15 calcia verso la porta con abilità e centra il bersaglio per il 2-0. Siamo al 52’: passano solamente altri nove minuti e il Celtic triplica. Lustig si trasforma da uomo assist a finalizzatore e deposita in rete di testa il preciso cross di Ledley. I giocatori degli Hibs protestano per un presunto tocco di mano del terzino svedese, ma l’arbitro non ravvisa alcuna irregolarità e convalida la rete.
La gara è praticamente chiusa e ormai pubblico e giocatori attendono solo buone notizie da Motherwell: il titolo di campioni di Scozia sembra ormai cosa fatta con il St Mirren avanti per 2-1, ma McFadden rimanda la festa di Neil Lennon e dei suoi ragazzi.
Se ne riparla il 21 aprile contro l’Inverness sempre al Paradise.

CELTIC: Forster, Lustig (Rogic), Ambrose, Wilson, Izaguirre, Commons (McCourt), Wanyama, Ledley, Mulgrew, Stokes, Hooper (Samaras). All. Lennon.
HIBERNIAN: Williams, Clancy, McPake, Hanlon, McGivern, Wotherspoon (Cairney), Deegan (Stevenson), Thomson (Robertson), Claros, Harris, Griffiths.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...