SPL: Il Celtic torna alla vittoria

CELTIC 4-1 KILMARNOCK

Ledley 41′ (C), Sheridan 48′ (K), Matthews 50′ (C), 83′ Stokes 78 (C)

CELTIC 4-1 KILMARNOCK
Dopo l’inatteso e doloroso ko nella semifinale di Scottish League Cup contro il St. Mirren, il Celtic si rituffa sul campionato e coglie con il Kilmarnock una vittoria per 4-1 che gli permette di allungare ulteriormente in vetta alla classifica.
L’avvio dei biancoverdi è incoraggiante: la squadra di mister Lennon pressa alto gli avversari riuscendo quasi subito a procurarsi alcune occasioni da rete. Izaguirre scende sulla fascia e lascia partire un cross sul quale Hooper arriva con un attimo di ritardo. Al 9’, invece, Commons prova la conclusione dalla distanza con il pallone che, a portiere battuto, scheggia l’incrocio dei pali e si perde poi sul fondo. Passano ancora pochi minuti e stavolta è Samaras a sfiorare il vantaggio: l’attaccante greco entra in area sulla verticalizzazione di Mulgrew, ma è in posizione troppo defilata e calcia sull’esterno della rete. E’ poi sempre Samaras a farsi trovare pronto sul cross di Hooper, ma la deviazione del numero 9 biancoverde viene respinta di piede da un attento Bell.
Il Celtic continua ad attaccare: Commons colpisce nuovamente la traversa con una conclusione dalla distanza, mentre il colpo di testa di Mulgrew su cross di Izaguirre si perde sul fondo. Bell è nuovamente attento su un tiro di Hooper che cerca il secondo palo e si rimane così sullo 0-0.
Poco dopo la mezzora al suo primo “viaggio” nella metà campo avversaria è il Kilmarnock che va a un passo dallo sbloccare il risultato: McKeown arriva sul fondo sulla fascia sinistra e lascia partire un cross che sorprende Zaluska che riesce solo a smanacciare. La palla così arriva sul secondo palo a Barbour che calcia a botta sicura. Zaluska para, ma quando il pallone sembra aver superato per intero la linea bianca: l’arbitro è però di opinione diversa e non concede il gol con il punteggio che rimane così sullo 0-0.
Scampato il pericolo il Celtic si ributta in avanti: Commons serve Hooper in area. L’attaccante inglese conclude verso la porta avversaria, Bell respinge e sulla ribattuta Samaras non riesce a centrare il bersaglio. Il greco nell’occasione si infortuna ed è quindi costretto, alcuni minuti dopo, a lasciare il campo. Al 42’ comunque il Celtic si porta in vantaggio: Commons serve Ledley (subentrato da pochi minuti all’infortunato Izaguirre) e il numero 16 centra il bersaglio dal limite dell’area superando Bell. Si va così al riposo sull’1-0 in favore degli Hoops.
Nella ripresa il Kilmarnock pareggia dopo pochi minuti: Gros va via sulla sinistra vincendo di forza un contrasto con Wanyama e mette al centro un pallone per Sheridan che, indisturbato in mezzo all’area può siglare l’1-1.
La gioia degli ospiti, però, dura solamente per pochi istanti. Già al 50’, infatti, il Celtic è di nuovo in vantaggio: Matthews controlla il pallone e dalla distanza lascia partire un tiro che batte per la seconda volta Bell. La ritrovata leadership dà nuovo slancio ai campioni di Scozia che continuano a spingere con insistenza alla ricerca del gol del 3-1. Watt impegna il portiere dei Killie, Commons conclude alto sopra la traversa e Hooper arriva con un attimo di ritardo sul cross di Matthews. Il Kilmarnock ci prova con Tesselaar che però calcia alto e sugli sviluppi di un corner: Zaluska è bravo a respingere di pugno e a lanciare così un contropiede spinto da Hooper e finalizzato da Commons con un tiro che manca di poco il bersaglio. Il 3-1 è comunque rinviato solo di pochi minuti e a firmarlo è Stokes, al primo gol stagionale dopo il lungo infortunio: l’attaccante irlandese sfrutta al meglio la verticalizzazione di Hooper, salta Bell in uscita e, da posizione defilata, infila il pallone in rete.
All’84’ Matthews cala il poker siglando addirittura la propria doppietta personale per il gol del definitivo 4-1: Stokes crossa dalla destra e il terzino, appostato a pochi centimetri dalla porta devia il pallone in rete. Proprio allo scadere, invece, Hooper, in serata piuttosto sfortunata, ha l’occasione per cogliere la gioia personale del gol, ma la sua deviazione a botta sicura si stampa sul palo e la gara si conclude così sul 4-1.

CELTIC: Zaluska, Matthews, Lustig, Wilson, Izaguirre (Ledley 35’), Brown, Wanyama, Mulgrew, Commons (Stokes 74’), Samaras (Warr 44’), Hooper. All. Lennon
KILMARNOCK: Bell, Barbour, Sissoko, Tesselaar, McKeown (O’Leary 72’), Gros (Heffernan 86’), Fowler, Winchester (Racchi 63’), O’Hara, Dayton, Sheridan.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...