SPL: Arriva la prima sconfitta stagionale

ST.JOHNSTONE 2-1 CELTIC

Commons 4′ (C), Tade 18′ (J), Vine 80′ (J)

5° gior. SPL: ST JOHNSTONE 2-1 CELTIC

E’ un Celtic svogliato, spento e con la testa già alla gara di Champions League contro il Benfica quello che cade a sorpresa a Perth sul campo del St. Johnstone, incassa la prima sconfitta stagionale e scivola così addirittura al quinto posto in classifica a -4 (seppur con una gara in meno) dal Motherwell capolista.
E dire che la gara sembra mettersi subito in discesa per gli uomini di Lennon: al 4’, infatti, Hooper controlla il pallone al limite dell’area e lo serve a Commons che lo scarica con precisione alle spalle del portiere avversario portando in vantaggio il Celtic. Passano due minuti ed è ancora Commons a tentare la conclusione, ma stavolta Mannus è attento e si salva.
I biancoverdi di Glasgow, però, a questo punto si spengono forse pensando già di avere la vittoria in tasca, così il St. Johnstone cresce. Forster vola sotto la traversa a deviare un’insidiosissima punizione di Mackay, ma poi non può nulla al 18’ quando Tade, servito dalla fascia sinistra da Vine, sorprende centralmente la difesa del Celtic e batte con un rasoterra il portiere biancoverde.
La reazione del Celtic è affidata sempre al solito Commons che prima manda di poco alta una punizione e poi si guadagnerebbe un calcio di rigore, quando, su un retropassaggio corto della difesa dei Saints, il numero 15 della squadra di Lennon, entra in area e al momento di concludere è steso da Anderson. L’arbitro però giudica regolare il contrasto e non concede la massima punizione.
Poco dopo la mezzora è il debuttante Miku a mancare il vantaggio per gli ospiti, ma i padroni di casa non stanno a guardare: Pawlett vede la sua pericolosa conclusione deviata a lato, mentre proprio allo scadere lo stesso Pawlett mette clamorosamente alto dall’interno dell’area di rigore dopo un assist di Tade.
Nella ripresa il Celtic non riesce ancora a esprimere il suo miglior gioco, ma crea comunque la prima occasione pericolosa: Mulgrew serve Commons che a sua volta imbecca Hooper. L’attaccante inglese calcia a botta sicura, ma la sua conclusione è bloccata e il punteggio rimane sull’1-1. Sull’altro fronte ci prova Vine, ma non riesce a centrare il bersaglio.
Prima di lasciare il campo all’altro debuttante Lassad, Brown prova a sorprendere Mannus sul primo palo, ma il portiere dei Saints è attento. A dieci minuti dal termine arriva il gol che spezza l’equilibrio, ma a segnarlo non è il Celtic. La difesa biancoverde lascia spazio a Vine sul vertice dell’area e il suo tiro a giro si infila all’incrocio alle spalle dell’incolpevole Forster per il delirio del pubblico di casa.
Gli uomini di Lennon provano a reagire e hanno due occasioni con Watt: nel primo caso il colpo di testa del giovane attaccante termina a lato, nel secondo caso è Mannus a negare il pari. Finisce così 2-1 per il St. Johnstone e per il Celtic non è certo il modo migliore di avvicinarsi alla sfida di Champions League contro il Benfica.

ST. JOHNSTONE: Mannus, Miller, Wright, Anderson, Mackay, Pawlett (Hasselbaink 78’), Davidson (Miller 22’), Cregg, Craig, Vine (MacLean 87’), Tade.
CELTIC: Forster, Lustig, Wilson, Mulgrew, Izaguirre (Rogne 61’), Forrest, Wanyama, Brown (Lassad 79’), Commons, Hooper, Miku (Watt 58’). All. Lennon.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...