SPL: Fa tutto Lustig, nel bene e nel male

CELTIC 2-2 HIBERNIAN

Lustig 10′ (C), Clancy 53′ (H), McPake 69′ (autogol)(H), Cairney 73′ (H)

4° giornata SPL: Celtic 2-2 Hibernian

Conquistata dopo quattro anni la qualificazione ai gironi di Champions League, il Celtic si ributta sul campionato con lo scontro al vertice al Paradise contro l’Hibernian.
Al 90’ arriva un pareggio per 2-2, per certi versi beffardo che tiene gli uomini di Lennon in seconda posizione, proprio insieme agli Hibs, con un punto e una partita giocata in meno rispetto al Motherwell, autore, come già nel passato campionato, di un buon inizio di stagione.
Il Celtic si presenta in campo lasciando a riposo alcune delle sue stelle (Samaras, Brown, Commons, Mulgrew), ma la squadra non sembra risentire dell’ampio turnover voluto da Lennon e all’11’ sblocca il risultato in proprio favore. McCourt batte un corner dalla destra e Lustig irrompe in area e al volo, di destro, manda il pallone a infilarsi nell’angolino basso. E’ il primo gol dello svedese in maglia biancoverde. I padroni di casa non si accontentano e continuano a premere sull’acceleratore alla ricerca del raddoppio. Già al 12’ Wanyama, ben appostato in area colpisce di testa su punizione di Twardzik, ma il portiere degli Hibs Williams devia il pallone in corner mettendolo sopra la traversa. Uno dei più ispirati nel Celtic è Forrest: è proprio il numero 49 a imbeccare Hooper appena all’interno dell’area di rigore. L’attaccante inglese calcia a botta sicura, ma il pallone è respinto dalla parte interna della traversa e rimbalza in campo.
Dopo alcune conclusioni fuori misura di Watt, Forrest e Matthews, gli ospiti si fanno vedere per la prima volta al 37’ con una pregevole rovesciata di Griffiths che però termina alta sopra la traversa. Si tratta, però, solo di una parentesi, perché gli hoops chiudono il primo tempo ancora in avanti. Watt, lanciato sul filo del fuorigioco si presenta solo davanti a Williams, ma il suo tocco sotto fa terminare il pallone di poco a lato. Poco prima dello scadere, poi, Hooper colpisce di testa su preciso cross di Matthews dalla destra, ma la palla colpisce il palo. Si va così al riposo sul punteggio di 1-0 che va certamente stretto a Kevin Wilson e compagni.
Nella ripresa il Celtic deve fare a meno di Wanyama, leggermente infortunato e al suo posto entra Irvine, prodotto del settore giovanile. La mancanza del keniota, però si fa sentire specie nei minuti iniziali: al 47’ anche l’Hibernian colpisce il palo con Doyle, bravo a girare al volo una punizione di Griffiths. Al 53’ poi gli ospiti riescono a pareggiare: su un pallone apparentemente innocuo sia Lustig sia Forster in uscita mancano l’intervento e così Clancy ne approfitta e riesce a mettere il pallone nella porta ormai rimasta sguarnita.
Il gol subito dà una nuova sveglia al Celtic. McCourt va vicino al nuovo vantaggio con una percussione centrale conclusa da un tiro che termina di poco a lato. Al 69’ il Celtic riesce a siglare il 2-1. Una potente punizione di Twardzik non è trattenuta da Williams: sul pallone vagante si avventa Lustig che in scivolata e con la complicità di una deviazione anche di McPake sigla la sua doppietta personale.
Il nuovo vantaggio degli uomini di Lennon dura, però, poco, poiché gli Hibs siglano il gol del definitivo 2-2 già al 73’: Cairney vince un rimpallo con Lustig, salta Matthews e poi batte Forster con un diagonale rasoterra, appena toccato dal portiere degli Hoops.
Lennon mette in campo Commons e il nuovo entrato è il più lucido negli assalti finali del Celtic: prima, infatti, il numero 15 biancoverde serve due invitanti palloni a Irvine a Twardzik, senza che però questi ultimi riescano a centrare il bersaglio, poi tenta la soluzione personale, ma complice una deviazione, il suo tiro si perde di poco sul fondo.
Finisce così 2-2. Il Celtic rimane imbattuto in Spl, ma colleziona il suo secondo pareggio in quattro partite stagionali nella massima divisione scozzese.

CELTIC: Forster, Matthews, Lustig, Wilson, Izaguirre, Forrest, Wanyama (Irvine 46’), Twardzik, McCourt (Commons 74’), Watt, Hooper. All. Lennon
HIBERNIAN: Williams, Clancy, McPake, Hanlon, Maybury, Wotherspoon (Sproule 87’), Deegan (Stevenson 87’), Claros, Cairney, Doyle, Griffiths. All. Felon.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...