SCOTTISH LEAGUE CUP: DELUSIONE BIANCOVERDE AD HAMPDEN: LA COPPA VA AL KILMARNOCK

Celtic 0-1 Kilmarnock

84′ D.V. Tornhout (K)

Scottish League Cup Final: Celtic 0-1 Kilmarnock

Scottish League Cup Final: Celtic 0-1 Kilmarnock

Il Celtic si vede sfuggire il primo trofeo stagionale: gli uomini di Lennon vengono infatti sconfitti dal Kilmarnock per 1-0 ad Hampden nella finale di Coppa di Lega e abbandonano così i sogni di treble. Per i biancoverdi è la seconda sconfitta consecutiva in finale di League Cup dopo quella maturata nel 2011 ai supplementari contro i Rangers.
Brown e compagni partono con il piede giusto e già al 2’ minuto hanno l’occasione per indirizzare la gara sui binari giusti: un avventato passaggio di Sissoko sulla trequarti del Kilmarnock viene intercettato da Hooper che si presenta solo davanti a Bell, ma non riesce a battere l’estremo difensore avversario che respinge in tuffo. Il Kilmarnock dal canto suo non si limita a difendersi, ma prova a pungere con rapidi ripartenze: proprio su una di queste Shiels lascia partire una conclusione dal vertice dell’area di rigore che si perde però alta sopra la traversa.
La partita si mantiene viva e attorno alla mezzora le due squadre collezionano un’altra occasione a testa: prima, al 28’, Brown fugge sulla fascia sinistra e crossa per Stokes il cui colpo di testa ben indirizzato all’angolino basso costringe Bell al secondo miracolo di giornata. Sul ribaltamento di fronte Forster devia in calcio d’angolo il diagonale di Shiels e proprio sul corner susseguente Stokes, ben appostato sul palo sventa il colpo di testa di Sissoko.
Prima dell’intervallo Brown impegna ancora Bell con un tiro di prima intenzione dal limite indirizzato sotto la traversa che però il portiere dei Killie riesce a sventare. Forster è invece attento qualche istante dopo e anticipa Heffernan dopo un’indecisione difensiva del Celtic. Molte occasioni, dunque, ma nessun gol e dunque si va al riposo sul risultato fermo sullo 0-0.
La ripresa vede il Kilmarnock partire forte: Shiels prova la percussione in area, vince un rimpallo e si presenta solo davanti a Forster, ma conclude in maniera sbilenca e il pallone si perde addirittura largo sulla fascia. Lennon prova a correre ai ripari inserendo Ki al posto di Rogne e spostando Wanyama al centro della difesa per cercare di guadagnare più qualità in mediana. La mossa del tecnico biancoverde sembra dare gli effetti sperati. Attorno al 60’, infatti il Celtic produce due grandi occasioni per sbloccare il risultato: prima Hooper serve Ledley che, completamente libero all’altezza dei 16 metri in posizione centrale conclude a lato della porta difesa da Bell; qualche minuto dopo è Stokes a calciare debolmente da posizione favorevole un rasoterra bloccato comodamente sempre dal numero 1 dei Killie in giornata di grazia.
E proprio Bell diventa ancora protagonista andando a togliere da sotto la traversa il potente e preciso colpo di testa di Wanyama.
La partita sembra dunque indirizzata verso i supplementari, ma a sorpresa, il Kilmarnock trova il gol vittoria a sei minuti dalla fine: il Celtic perde banalmente palla nella zona destra del fronte d’attacco e Johnson ha così l’occasione di ripartire, arrivare sul fondo e mettere un pallone in mezzo che Van Tornhout, ben appostato sul secondo palo deve solo spingere in rete.
Subito il gol la squadra di Lennon reagisce con rabbia e decisione e sfiora il pari in due occasioni: prima Bell salva la propria porta respingendo il tiro al volo di Samaras e la susseguente conclusione di Commons, poi in pieno recupero Stokes si incunea in area di rigore e al momento di superare Bell viene agganciato da dietro da Nelson: sembra un netto calcio di rigore, ma l’arbitro Collum ammonisce per simulazione l’attaccante irlandese e le speranze del Celtic si infrangono su quest’ultimo controverso fischio.
Finisce così 1-0 in favore del Kilmarnock: Brown e compagni perdono dopo 26 partite da imbattuti proprio in una delle occasioni più importanti della stagione e vedono svanire al fotofinish per il secondo anno consecutivo la possibilità di portare a casa la coppa di Lega.

CELTIC: Forster, Matthews, Rogne (Ki 56’), K. Wilson, Mulgrew, Forrest, Brown, Wanyama, Ledley (Commons 86’), Stokes, Hooper (Samaras 80’). Lennon.
KILMARNOCK: Bell, Fowler, Nelson, Sissoko (Kroca 86’), Gordon, Buijs (Johnson 20’), Shiels, Kelly, Hay, Harkins (Van Tornhout 73’), Heffernan. All. Shiels.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...