SPL: POKER D’ASSI A TYNECASTLE

Hearts 0-4 Celtic

3′ S.Brown (C), 20′ W.Wanyama (C), 31′ J.Ledley (C), 60′ G.Hooper (C)

Hearts 0-4 Celtic

Hearts 0-4 Celtic

Il Celtic torna a Tynecastle in casa degli Hearts dove a ottobre aveva subito l’ultima sconfitta in campionato e con una prestazione davvero ottima non soltanto riscatta quel ko, ma continua nella propria striscia vincente.
L’avvio di gara è a dir poco scoppiettante: al 2’ sono i padroni di casa che troverebbero il vantaggio: sugli sviluppi di un corner, dopo una sponda di testa un giocatore degli Hearts indirizza verso la porta del Celtic. Ledley, appostato sulla linea tocca il pallone che poi viene smanacciato da Forster quando però ha interamente sorpassato (anche se di poco) la linea stessa. Né l’arbitro né il guardalinee, però, se ne accorgono e il non convalidano il gol.
Passano solo 33” e sul ribaltamento di fronte sono gli uomini di Lennon a sbloccare il risultato: il pallone arriva sulla destra a Forrest che dal vertice dell’area conclude verso la porta. Il tiro, potente e un po’ sbilenco colpisce Samaras a centro area e sul rimpallo la palla arriva a Brown che di prima intenzione con un bel rasoterra fa 1-0.
Al 9’ è sempre il capitano biancoverde a sfiorare il gol, lasciando partire una conclusione da fuori area che termina però alta sopra la traversa. Il raddoppio del Celtic arriva comunque al 20’: è ancora Forrest a lavorare un pallone sul lato destro dell’area di rigore ed è sempre il giovane talento numero 49 che lascia partire una conclusione non precisa che si trasforma in assist. Stavolta a controllare il pallone è Wanyama che si gira in maniera fulminea e insacca sotto la traversa della porta difesa da MacDonald. Per il kenyano è il secondo gol consecutivo contro gli Hearts dopo quello decisivo nell’1-0 del Celtic Park a fine novembre.
Nonostante il doppio vantaggio i Bhoys non smettono di premere sull’acceleratore: al 27’, per anticipare Samaras Webster sfiora il più classico degli autogol; al 31’ ci pensa invece Ledley a realizzare il tris per il Celtic. Stavolta l’azione si sviluppa sulla sinistra: Samaras arriva sul fondo, attira su di sé l’intera difesa avversaria, compreso il portiere, e poi lascia partire un morbido e preciso cross che Ledley deve solo spingere di testa nella porta rimasta sguarnita. 3-0 per la squadra allenata da Neil Lennon all’intervallo e partita praticamente chiusa.
Nella ripresa il Celtic si limita a controllare senza praticamente rischiare nulla e anzi Brown e compagni riescono ad arrotondare ulteriormente il loro bottino: dopo un bello scambio nella trequarti avversaria la palla arriva a Ledley che in diagonale colpisce il palo, prima che un difensore degli Hearts si rifugi in corner. Proprio sul calcio d’angolo Hooper con un tocco sotto misura firma il 4-0.
Il finale regala un bel tiro del nuovo entrato Stokes, messo in corner dal portiere avversario, il ritorno in campo di Majstorovic dopo l’infortunio e il debutto del nuovo attaccante polacco Brozek arrivato a Glasgow nel mercato di gennaio.
Il Celtic si impone così per 4-0 a Tynecastle, centra la tredicesima vittoria consecutiva in Spl e si riporta a quattro punti di vantaggio sui Rangers in vetta alla graduatoria.

HEARTS: MacDonald, Hamill, McGowan, Webster, Zaliukas, Taouil, Robinson (Santana 71’), Mrowiec, Grainger (Skacel 63’), Driver (Glen 46’), Elliot. All. Paulo Sergio.
CELTIC: Forster, Matthews, Rogne (Majstorovic 63’), K. Wilson, Mulgrew, Forrest, Brown (Brozek 73’), Wanyama, Ledley, Hooper (Stokes 66’), Samaras. All. Lennon.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...