SPL: AGGANCIO AL SECONDO POSTO

Motherwell 1-2 Celtic

Stokes (14) Hooper (80)

Motherwell 1-2 Celtic

Motherwell 1-2 Celtic

Serviva una vittoria in casa del Motherwell per rilanciarsi in campionato e il successo è arrivato puntuale, anche se abbastanza sofferto, per gli uomini di Lennon.
Dopo i primi minuti di studio i padroni di casa iniziano a spingere sull’acceleratore collezionando una serie di calci d’angolo nei primi dieci minuti che però non producono particolari pericoli alla porta difesa da Forster. All’11’, però, proprio sugli sviluppi di un corner i Wells sbloccano il risultato in loro favore: il pallone è giocato corto nei pressi della bandiera e Hateley è libero di andare al cross. Ugualmente libero in mezzo all’area è Higdon che di testa mette il pallone alle spalle di Forster per l’1-0.
Passano solo tre minuti e alla prima vera occasione il Celtic pareggia: Stokes si guadagna un corner sulla sinistra. Dalla bandierina va Samaras che pesca proprio l’irlandese ben appostato sul secondo palo: il numero 10 biancoverde conclude al volo e firma l’immediato pareggio.
Al 16’ Higdon reclama un calcio di rigore, ma l’arbitro sorvola, mentre al 19’ Samaras prova a pescare in area Common, ma la difesa dei Wells è attenta e libera la propria area di rigore. Al 26’, dopo un debole tiro di Samaras un paio di minuti prima, il Celtic sfiora il raddoppio: Commons crossa sul secondo palo dove Rogne colpisce di testa e il pallone viene salvato sulla linea da Hammell. Attorno alla mezzora tornano a farsi vedere i padroni di casa: prima con Higdon la cui debole conclusione dall’interno dell’area di rigore è parata senza problemi da Forster, poi con Craigan, il cui colpo di testa sugli sviluppi di un corner termina alto. Al 43’ infine, Forster smanaccia un altro corner di Hateley e le due squadre vanno al riposo sull’1-1.
Nella ripresa i primi a farsi vedere sono gli Hoops: al 49’ su lungo lancio di Majstorovic, Stokes riesce a scappar via a Craigan prima che Randolph metta una pezza sul tiro dell’irlandese. Al 54’ ancora Celtic pericoloso ed episodio dubbio in area dei Wells: Stokes serve Commons in area e il numero 15 biancoverde è agganciato al momento del tiro. L’arbitro però sorvola sull’episodio e non concede il penalty.
Passa solo un minuto e al 55’ Forster deve intervenire sul tocco di Law per salvare la propria porta. Al 66’ sempre Law in collaborazione con Murphy si fa vedere sulla fascia sinistra lasciando poi partire un insidioso cross basso: Forster ci mette una mano e sulla palla vagante Wanyama è il più rapido di tutti e libera la propria area sull’accorrere di due avversari. Due minuti dopo, sull’altro fronte è il cross basso di Kayal a non trovare nessun compagno pronto all’appuntamento con la deviazione vincente e si rimane così sull’1-1 a circa 20 minuti dal termine.
Al 74’ Higdon mette un pallone sul secondo palo su cui si avventa Murphy il quale però al momento della conclusione viene anticipato da Rogne. Alla mezzora una conclusione di Hooper viene neutralizzata senza problemi da Randolph.
Al 79’, quasi a sorpresa, l’equilibrio si spezza in favore del Celtic: il neo entrato McCourt (che aveva appena preso il posto di Samaras) salta due uomini e imbecca Stokes; l’irlandese mette in mezzo un pallone che Hooper, ben appostato, deve solo spingere in rete. E’ il gol del 2-1 per gli Hoops che si trovano così in vantaggio a Fir Park a poco più di dieci minuti dal termine.
Le cose per gli uomini di Lennon si mettono ancora meglio all’83’ visto che Clancy viene espulso per un fallo commesso a palla lontana. A questo punto al Celtic non resta che gestire gli ultimi minuti di gioco e i biancoverdi di Glasgow lo fanno senza troppi problemi. Anzi è sempre il Celtic a rendersi pericoloso con un cross di McCourt che attraversa tutta l’area e una punizione alta di Stokes. Il Motherwell invece prova il tutto per tutto sugli sviluppi di un corner ma Majstorovic svetta di testa e allontana la minaccia.
Il Celtic così espugna Fir Park e raggiunge i Wells al secondo posto in classifica con una gara in meno proprio rispetto a Randolph e compagni.

Motherwell: Randolph, Hateley, Craigan, Clancy, Hammell, Lasley, Jennings (Carswell 76’), Humprey (Hutchinson 84’), Law, Murphy (Daley 84’), Higdon. All. McCall.
Celtic: Forster, Cha, Majstorovic, Rogne, Matthews, Kayal, Wanyama, Forrest, Commons (Hooper 59’), Samaras (McCourt 76’), Stokes. All. Lennon

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...