CONSIDERAZIONI SUL MERCATO

Mercato estivo quello del 2010/2011 che ha visto il Celtic effettuare numerose operazioni sia in entrata che in uscita. Lennon e la società hanno deciso di dare una svolta radicale alla squadra affidandosi ai nuovi acquisti ma mantenendo in alcuni ruoli chiavi dei punti fermi dei Bhoys. 

In Porta:
Esce Boruc ed entra Forster.
Pochi i soldi incassati per la cessione del polacco che vale qualche penny di più.
L’errore fu fatto quando non lo si cedette dopo l’ottimo campionato europeo.
E’ pur vero che da allora il suo rendimento era sceso, vuoi per fattori motivazionali o problemi extraconiugali.
Abbiamo venduto nel momento di ribasso, ma è pur vero che non si avevano garanzie circa un suo recupero ad una forma per lui accettabile.
Forster è un buon portiere, non vale certo il miglior Boruc, ma ripeto il miglior Boruc era scomparso da un pò.
Tuttosommato ci si perde qualcosa, ma non ci sono in giro portieri prendibili del livello di Artur di due anni fa.

In difesa:
Escono Naylor,Braahfield,Caddis,O’Dea e Thompson (questi ultimi due in prestito) ed entrano CHa,Mulgrew,Izaguirre e Majsterovic.
Naylor dopo un buon primo anno ha poi deluso con continuità, mentre Braahfield è stato una vera iattura.Izaguirre almeno per ora sembra un buon innesto.
Alle sue spalle scalpita Mulgrew che in Scozia può fare la differenza (soprattutto in chiave offensiva).Pollice in su.
Sulla destra Hinkel è purtroppo infortunato, ma è comunque confermato.Sua riserva poteva essere caddis, sostituito da Cha che mi aveva già dato una buona impressione al mondiale.
E’ un terzino dinamico, dotato di ottima corsa e, come tutti i coreani, è dotato di un’indole volenterosa.
Anche qui ci siamo rinforzati..
In difesa era un pianto e molto probabilmente la situazione non cambierà.
Majsterovic sembra poter dare quel pizzico di leadership ed esperienza venute meno con le partenze di McManus e Caldwell che, sebbene palesassero lacune ormai note, non certo difettavano di carattere.
In questo settore peggio non si poteva fare, e difficilmente un solo giocatore ne rivolterà il destino. Speriamo solo che si trovino dei buoni equilibri.
Per ora, nonostante quanto tutti noi andiamo dicendo da un pò, siamo l’unica difesa ancora imbattuta in campionato.

A Centrocampo escono McGeady,Nguemo,Kamara e Zheng, sostituiti da Kayal,Ledley e Juarez.
Sostituire McGeady è impresa pressochè impossibile e sappiamo bene che praticamente nessuno nella rosa è potenzialmente al suo livello.
Certamente tenere Maloney, puntare di più su McCourt e dare una chance a Forrest sono stati quasi un imperativo per la società.
Si perde un valore aggiunto sulle ali, ma credo e spero che questo sia l’anno di Paddy.
In mezzo invece ci siamo pesantemente rinforzati secondo me.
Ledley, oltretutto preso a parametro zero, è un ottimo giocatore e Zheng non mi sembrava granchè
Kayal è da scoprire, ma non parte per ora titolare e quindi si va ad inserire al posto di quegli acquisti finiti in seconda fila nelle precedenti stagioni.
Se saprà inserirsi tanto di guadagnato, altrimenti non ci ha tolto nulla.
Il vero colpo di tutta la campagna acquisti è rappresentato da Juarez, giocatore di caratura internazionale. Infatti non mi capacito di come sia potuto finire da noi.
Lui è una garanzia ed in mediana ci farà fare indubbiamente un salto di qualità non indifferente.In più in panchina restano Crosas e Ki, due giocatori che il pallone lo sanno toccare. Manca un giocatore che sappia dare dinamismo e un pò di ordine tattico allo stesso tempo, mi spiace non sia arrivato Lawrence.

In attacco sono partiti Fortunè,Rasmussen (in prestito) e Keane sostituiti da Hooper Stokes e Murphy.
Tutte perdite indubbiamente importanti. Keane era un trascinatore che la buttava anche dentro, mentre Fortunè è uno che tatticamente sapeva muoversi bene, pur non essendo un bomber.Cosa che invece è Rasmussen, ceduto però solo in prestito.
Arrivano due giocatori d’area: Hooper e Stokes che potranno rimpinguare considerevolmente il box score. Stokes è un cecchino in Spl mentre Hooper i suoi gol li ha sempre fatti e li continuerà a fare da noi, in un campionato non certo duro come il CHampionship.
Muprhy è un giocatore che potrebbe dare un buon contributo in alcune partite ed è schierabile anche sulla fascia in gare con canovaccio prettamente offensivo.
Qui se parliamo di pura caratura tecnica è chiaro che ci siamo indeboliti. Ma se parliamo di concretezza, nella fattispecie di prolificità, penso che a fine anno guardando i tabellini non ci lamenteremo proprio.

In sostanza un mercato che lascia l’amaro in bocca per non aver risolto i problemi difensivi e per la partenza di un simbolo come McGeady.
Destano perplessità i troppi movimenti che vanno a rivoluzionare una rosa che sarà molto difficile da amalgamare, soprattutto da un tecnico(?) inesperto come Lennon.
Però, d’altro canto, questa stessa rivoluzione altro non fa che strizzare l’occhio alla volontà di buttare le basi per aprire un nuovo ciclo.
Resto sempre perplesso circa le possibilità concrete di portare dell’argenteria a Parkhead quest’anno, ma credo che visto il valore dei giocatori presi, a fine anno avremo un’idea dell’ossatura della squadra su cui poi inserire i calciatori giusti per perseguire un progetto tecnico vero.

Sonnie Vox

Annunci

One thought on “CONSIDERAZIONI SUL MERCATO

  1. io sono abbastanza soddisfatto del mercato…. avrei creduto di più in Rasmussen e avrei cacciato a badilate Loovens…. serve un altro centrale difensivo di livello….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...