ADDIO EUROPA

Gara di ritorno del turno dei Play-off di Europa League dove il Celtic deve mantenere stretto il 2-0 dell’andata contro l’Utrecht. Lennon ritrova Cha e Hooiveld in difesa mentre il resto della formazione è la stessa che uscì vincitrice all’andata. Gli olandesi partono subito all’arrembaggio e riescono ad impensierire subito Zaluska su calcio di punizione. Il gol è nell’area e al 12′ Hooiveld commette fallo all’interno dell’area di rigore su Silberbauer, l’arbitro non ha dubbi e indica il dischetto del rigore. Dagli undici metri realizza Van Wolfswinkel. Il Celtic non riesce a reagire e continua a subire. E’ il 20′ quando Zaluska esce a valanga su Martens costringendo l’arbitro a decretare un nuovo calcio di rigore. Dal dischetto va di nuovo Van Wolfswinkel che supera di nuovo Zaluska. In appena 20’minuti il Celtic ha gettato all’aria tutto quanto conquistato all’andata. Il primo tempo termina sul risultato di 2-0 per gli olandesi. Nel secondo tempo la musica non cambia e infatti al 47′ l’Utrecht affossa definitivamente i Bhoys con un gol da fuori area di Maguire. Ormai il Celtic è in balia completa degli avversari che riescono a siglare anche la quarta rete al 63′ ancora da fuori area e ancora con Maguire. La partita termina con la vittoria netta degli olandesi per 4-0 e l’eliminazione del Celtic anche dall’Europa League.

Annunci

8 thoughts on “ADDIO EUROPA

  1. Lo scrissi già in tempi non sospetti (dopo la sconfitta esterna contro lo Sporting Braga nei preliminari di c.l.) …. nell’attuale fase di ricostruzione della squadra avremmo subito altre patologiche cocenti sconfitte …. le competizioni europee sono a dimostrarlo … dove attualmente il nostro standard è estremamente insufficiente, soprattutto come mentalità di approccio e gestione delle partite …. quindi la nostra uscita da tutte le competizioni europee (avvenne anche, in tempi recenti, nella stagione 2005/06, poi si riuscì a conquistare tre titoli in fila in campionato e decenti prestazioni e risultati in campo europeo) è giustissima … auspichiamo quindi che la squadra riesca a trovare la cosiddetta “quadratura del cerchio” ma ci vorrà molto tempo …
    In ogni modo … we’re CELTIC GLASGOW Supporters, Over and Over ! Ynwa, Hail !

  2. ANCHE SE L’AMORE PER LA MAGLIA RESTA,oggi mi sento offeso e amareggiato per questi risultati scadenti!!!!Ecco perchè grandi giocatori come Campbell o Bellamy hanno rifiutato il trasferimento al Celtic.Questa squadra fa letteralmente SCHIFO.Meriterebbe (anche Lennon!)di subire lo stesso processo sommario dei giocatori NordCoreani del 66.Non c’è gioco, non c’è mordente.Siamo una SQUADRETTA senza alcuna credibilità!!!!!!……Ma andate a lavorare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Sinceramente l’eliminazione anche dai preliminari di europa league non me l’aspettavo visto anche quello che alla fine della partita di andata sembrava un risultato confortante. La riflessione è che purtroppo lo standard della Spl e terribilmente scadente, guardiamo anche cosa è successo al dundee utd e al motherwell…si è vero sono piccole realtà rispetto al celtic ma sono le realtà che ci troviamo di fronte in campionato. Io aborro l’idea di inserire celtic e rangers nella premier come qualcuno ipotizza ma per alzare la competitività europea della scozia bisogna anzitutto migliorare il livello del torneo interno.. Dura eh direte voi..! hail.

  4. dice bene jymmy e anche antonio. è il livello del Nostro calcio che è inferiore agli altri. calcio giocato da calciatori di livello tecnico inferiore. calciaotri che rendono il campionato scozzese a livello tenico inferiore. parlo di noi e delle altre realtà scozzesi. per innalzare il livello tenico sarebbe sufficiente acquistare 12-13 calaiatori di alta qualità. ma secondo me da noi non vengono. perchè non ci sono ingaggi al livello richiesto. è come il cane che si morde la coda. e ci lascia la triste realtà di avere una squadra che oggi è un team che arriva secondo (qualche volta primo) in un campionato che potrebbe competere con la nostra serie c. è triste, ma è la realtà. e anche quando torneremo a vincere, avremmo sempre una squadra di un livello tecnico sufficinete per le competizioni interne.
    per il resto, ne ho visto di cotte e di crude in 30 che seguo i bhoys, e non mi sono mai demoralizzato, soprattutto nei momenti più bui che abbiamo attraversato, e che qualcuno di voi non ha visuto. per cui dico, su con la vita. up the bhoys, hail hail.

  5. non sarei preocupato piu’ di tanto per l’eliminazione se questo fosse uno dei primi passi di un nuovo cammino;ma a me sembra che ogni anno si rivoluzioni la squadra non seguendo un progetto a medio-lungo termine, ma “raccattando” giocatori qua e la tentando di non sforare con il bilancio .
    Questo comporta che i giocatori in arrivo siano tra quelli a cui sono rimasti pochi giorni per trovare un ingaggio e che appena ne trovano uno migliore se ne vanno.

  6. Staccata la spina con la grande tradizione calcistico-agonistica-culturale del Celtic, l’attuale dirigenza prosegue nella miope corsa verso la rovina… ma per fortuna c’è il grande popolo del Celtic che non mollerà e alla fine il Celtic risorgerà, percè là dove c’è del cuore là c’è sempre la vita!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...