SPL: UN PAREGGIO INCREDIBILE AL PITTODRIE

Venticinquesima giornata di SPL e il Celtic è impegnato al Pittodrie contro l’Aberdeen. Ancora problemi di formazione per Mowbray che non può schierare la sua migliore difesa, mentre centrocampo e attacco sono confermati. Il Celtic parte subito bene e infatti dopo appena tre minuti passa in vantaggio. Ottima azione di McGeady sulla destra che, una volta entrato in area, appoggia al centro per Keane che vede il suo tirdo i piatto respinto dal portiere, ma sulla palla si avventa Kamara che manda la sfera in rete. Un ottimo inizio per il Celtic che subito mette la testa davanti. Passano pochi minuti, però e il Celtic si fa trovare impreparato in difesa. E il 9′ quando Paton si coordina da fuori area, favorito da un rimpallo in area, piazzando la palla a fin di palo rendendo vano il tuffo di Boruc. Errore di distrazione da parte della difesa che lascia tutto solo Paton permettendogli di tirare senza ostacoli. Dopo aver subito il pareggio il Celtic continua a spingere cercando di rimettere la testa avanti. Ci sono varie possibilità per Keane che purtroppo non vengono sfruttate. Ma al 36′ i Bhoys ripartono in contropiede con Brown che parte dalla propria metà campo per poi servire Keane largo sulla destra, l’Irlandese pennella una perfetta palla rasoterra che taglia tutta le difesa dei Dons permettendo a Fortunè, accorso sul secondo palo, di appoggiare in rete. Una splendida realizzazione per gli Hoops che hanno sfruttato al massimo l’azione di contropiede iniziata da Brown. Ma ancora una volta passa solo un minuto e i Dons pareggiano. E il 37′ quando, ancora una volta, la difesa perde i suoi riferimenti lasciando tutto solo, sul secondo palo, Mackie libero di appoggiare di piatto al volo un cross proveniente dal lato opposto. Per il Celtic quello che costruisce il suo magnifico attacco viene reso vano da errori madornali in fase difensiva. Il primo tempo si chiude sul punteggio di 2-2. Un  primo tempo incredibile chiuso con un punteggio che pochi si sarebbero immaginati. I secondi quarantacinque minuti iniziano con i Dins che cercano di spingersi in avanti ma non riuscendo ad impensierire Boruc. Il Celtic cerca di rispondere costruendo una buona mole di gioco ma non riuscendo a finalizzare. Ottimi movimenti di Fortunè, che permette di far salire la squadra, e di Kamara che da spazio alla manovra. Al 64′ Mogga manda in campo Ki e Rasmussen al posto di Fortunè e Nguemo. Al 65′ i Bhoys si riportono di nuovo in vantaggio. Ottimo cross dalla destra di Kamara che pesca al centro dell’area piccola Keane che di testa riesce ad anticipare l’estremo difensore avversario appongiando la palla in rete. Primo gol in SPL dell’attaccante irlandese in Hoops. Dopo aver raggiunto il nuovo vantaggio i Bhoys cercano di non commettere gli errori del primo tempo e mantengono alto il ritmo del gioco. E infatti al 72′ McGeady sfrutta un corner corto battuto da Ki, entrando in area e tirando di destro verso la porta superando il portiere avversario, ostruito dallargo numero di compagni di squadra davanti la sua porta. raggiunto il doppio vantaggio il Celtic sente avere la partita nelle mani, e Mogga decide di sostituire Keane con Samaras. Ma nel calcio non bisogna mai dire mai e infatti al 75′ i Dons accorciano le distanze. Braafheid cerca goffamente di bloccare un cross dalla sinistra ma stoppa la palla con la mano. Per l’arbitro nessun dubbio ad indicare il dischetto del rigore, dagli undici metri si presenta MacLean che batte Boruc. I Dons dopo aver accorciato le distanze credono alla possibilità di agguantare il pareggio, invogliati anche da un Celtic che non riesce a rendersi di nuovo pericoloso e che traballa ancora in difesa. Una buona occasione capita sui piedi di Ki che vede deviare il suo tiro prima da un difensore e poi dal portiere che manda la palla fuori di poco. Gli ultimi minuti sono un vero e proprio assedio verso la porta difesa da Boruc che deve superarsi un paio di volte per non capitolare. Ma all’ 88′ l’ Aberdeen trova il pareggio, dopo un clamoroso batti e ribatti con i Bhoys che non riescono a mandare la palla fuori dall’area di rigore, la sfera finisce sui piedi di MacLean che segna la sua personale doppietta portando il punteggio su un clamoroso 4-4.  La gara sembra non voler finire di dare emozioni ed infatti all’ultimo minuto Braafheid, con un tiro da fuori area , colpisce la traversa. La gara si chiude dopo tre minuti di recupero sul punteggio di 4-4. Una partita drammatica per i Bhoys che sono andati in vantaggio per ben tre volte e successivamente addirittura con due gol di scarto, ma tutti gli sforzi compiuti dagli attaccanti sono stati inutili a fronte degli innumerevoli errori della difesa che non è riuscita a bloccare gli avversari. Una partita da cancellare per Braafheid che è stato protagonista in negativo in 3 gol su 4 dei Dons, messo in difficoltà anche dai movimenti sbagliati degli altri due centrali Thompson e O’Dea. Scriteriata anche la sostituzione di Keane quando mancavano ancora ben venticinque minuti al termine della gara, non è un segreto per nessuno che la presenza di Keane sia uno sprono a far di più per i compagni di squadra, e sia un motivo di preoccupazione da parte degli avversari. Con questo punteggio i Bhoys subiscono un’altra battuta d’arresto nella, già difficile, rincorsa ai Rangers. I punti di svantaggio sono sette, con i Rangers impegnati domani in casa contro gli Hibs. Prossimo appuntamento per la SPL sarà sabato 20 febbraio quando al Paradise sarà ospitato il Dundee Utd.

CELTIC (4-4-2) Boruc; Caddis, Thompson, O’Dea, Braafheid; McGeady, Brown, NGuemo (Ki 64), Kamara; Keane (Samaras 73), Fortune (Rasmussen 64)
Subs not used: Zaluska, Wilson, Naylor, Zheng

Annunci

2 thoughts on “SPL: UN PAREGGIO INCREDIBILE AL PITTODRIE

  1. Vergogna,vergogna,vergogna.E pensare che quest’estate……speriamo che le uniche soddisfazioni di rilievo non rimgano la Translink cup e la Wembley cup vinte ad Agosto….almeno la Scottish cup!!!!Cmq, sempre FORZA CELTIC!

  2. Certo la delusione brucia, ma è un’annata così…
    Consideriamo anche la sforuna che quest’anno pare che ci si sia incollata addosso… quella traversa di oggi… non poteva stare un po’ più in alto?
    Ritengo che nell’attuale sofferta stagione si prepari qualcosa di bello…. ci vuole del tempo, ma i risultati verranno. Il Celtic ha giovani che promettono bene e gli ultimi acquisti fanno ben sperare.
    Una parola anche su Mogga: mi lasciava un po’ perplesso, ma più lo seguo e più mi ispira fiducia e serenità. Credo che sostenerlo sia cosa lodevole.
    W il Celtic e, scusate, W anche McGeady!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...