UEL UN PAREGGIO INUTILE

Seconda gara del Gruppo C di Europa League e il Celtic ospita in casa il Rapid Vienna. Per Mowbray ci sono buone e cattive notizie per la formazione, la buona è il ritorno di McGeady dopo l’infortunio in coppa di lega, la brutta è l’aver perso sempre per infortunio Hinkel e McCourt. Al posto del laterale tedesco gioca Wilson. In attacco ritorna la coppia Samaras McDonald. La gara inizia con il Rapid che subito spinge e infatti al 4′ minuto gli austriaci passano in vantaggio. Un passaggio di McManus viene intercettato dall’attacco la palla va a Jelavic che dal lato destro entra in area e batte Boruc. Non ci poteva essere partenza peggiore per gli uomini di Mowbray in una gara da vincere assolutamente. Il Celtic prova a spingersi in avanti per trovare subito il pareggio ma non riesce ad impensierire più di tanto il portiere ospite. Al 2o’ è McDonald questa volta ad intercettare un passaggio sbagliato della retroguardia del Rapid, per poi entrare in area e incrociare di destro e portare il risultato in parità. Il Celtic dopo il gol del pareggio prova a sfruttare il momento positivo e si spinge in avanti, ma la difesa austriaca è attentissima a fare il fuorigioco e a rendere vani gli attacchi degli Hoops. Il primo tempo si chiude sul punteggio di 1-1. Nel secondo il Celtic si sposta completamente nella metà campo avversaria portando una buona pressione sul Rapid. Ma ancora il fuorigioco e un paio di buone parate del portiere non permettono ai Bhoys di andare in vantaggio. Un’ottima occasione capita a Caldwell che purtroppo tira alto. Mowbray cerca di sfruttare la pressione dei Bhoys compiendo una tripla sostituzione all’81’ facendo entrare Robson, McGinn e Killen al posto di Maloney, McGeady e Nguemo, ma nonostante ciò il risultato non cambia. Negli ultimi minuti un cross sbagliato di Fox, dalla propria metà campo, impensierisce il portiere del Rapid che manda in angolo. Sul successivo corner è di nuovo Caldwell ad avere una buona opportunità, questa volta di testa, ma il suo tiro è alto sulla traversa. La gara si chiude sul punteggio di 1-1. Pareggio che quasi affievolisce del tutto le speranze del Celtic di andare avanti in Europa League in virtù anche della vittoria dell’ Amburgo per 4-2 sull’ Hapoel Tel-Aviv. Anche quest’anno l’europa è amara per gli Hoops. Il Celtic affronterà nella terza gara il 22 Ottobre l’Amburgo al Celtic Park, quella sarà l’ultima possibilità per i Bhoys.

CELTIC (4-4-2); Boruc; Wilson, Caldwell, McManus, Fox; McGeady(81’McGinn), Brown, N’Guemo(81’Robson), Maloney(81’Killen); Samaras, McDonald
Subs: Zaluska, Caddis, Loovens, Crosas

  punti gol fatti gol subiti diff.gol
Rapid Vienna 4 4 1 3
Amburgo 3 5 4 1
Hapoel Tel-Aviv 3 4 5 -1
Celtic 1 2 2 0
Annunci

2 thoughts on “UEL UN PAREGGIO INUTILE

  1. Anche questa volta gli errori difensivi sono risultati determinanti.Non tutto è perduto,ma bisogna far ritornare ad imporre la legge del Celtic Park che ha sempre contraddistinto i Bhoys nelle gare europee.Speriamo, ora, di non steccare ad Ibrox!

  2. Ora bisogna lavorare in prospettiva del 2010/2011: vincere la SPL, per avere garantita la partecipazione alla Champions League, acquistare solo un difensore centrale e una punta ma che siano veramente di valore (i giovani con buone qualità non mancano nel vivaio e nelle riserve), liberarsi di alcuni “pesi” tecnici ed economici (per es. Caldwell, McManus, N’Guemo, Fortune…) e poi… molto allenamento!
    Mowbray credo meriti fiducia e un po’ di tempo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...