La nostra seconda trasferta

2trasfertacp097
2trasfertacp112

Finalmente, dopo poco meno di un anno, eccoci di nuovo tutti all’aeroporto di Orio al Serio pronti a partire per Glasgow per la nostra seconda trasferta. Mancano alcuni pezzi fondamentali del nostro club (in primis il presidente Bore e il segretario Roby), ma a differenza dell’anno scorso ci conosciamo già tutti o quasi e dunque l’atmosfera è subito carica di allegria e aspettative per il viaggio. Aspettative che non verranno tradite…
Venerdì, dopo aver letteralmente preso d’assalto il Celtic Store in centro ed esserne stati “cacciati” alle 18 (orario di chiusura) non abbiamo resistito dall’andare subito al Bairds Bar uno dei pub più belli e uno dei “covi” dei Celtic supporter. E la gioia è stata tanta sia nel ritrovarsi in quell’ambiente fantastico e suggestivo sia nel vedere bene in vista, appesa di fronte all’ingresso la nostra sciarpa “The Italian Celts”: dopo l’anno scorso, insomma, non si sono dimenticati di noi e ormai possiamo dire di fare parte a tutti gli effetti della grande famiglia del Celtic.
E poi domenica: il momento clou della nostra trasferta, la sfida di Spl contro gli Hearts. Per sintetizzare all’estremo sono tre le fotografie che potrebbero essere proposte: l’incontro con Scott Brown per la consegna della targa come best player della stagione 2008/2009 in cui i tre di noi che hanno avuto la fortuna di incontrarlo hanno avuto modo di conoscere uno Scott timido e quasi imbarazzato, molto diverso dal leone che siamo soliti ammirare sul rettangolo di gioco; l’esplosione di gioia, nostra e del Celtic Park al gol del 2-1 di Loovens al 94’ dopo una partita sofferta, ma conclusasi con un successo meritato (seconda vittoria consecutiva su due nostre trasferte al Celtic Park dopo il 3-2 all’Aberdeen del settembre 2008); e, infine, la festa, i canti e i cori nei pub di Gallowgate nel dopo partita. Un momento quest’ultimo, condito da tanti abbracci dei tifosi “locali” del Celtic e dal loro affetto, curiosità e anche stupore nel vedere che venivamo apposta dall’Italia per vedere gli Hoops e conoscevamo tutte le canzoni che fanno parte ormai da decenni della tradizione culturale dei biancoverdi. Insomma, una serata davvero indimenticabile e che tutti, almeno una volta dovrebbero vivere.
Infine, lunedì alcuni di noi hanno fatto visita allo stadio e al museo del Celtic Park. E, a differenza dell’anno scorso, è stato possibile anche visitare lo spogliatoio dei Bhoys e scattare alcune foto seduti dove ogni domenica si accomodano Boruc, Brown, McGeady e tutti i nostri idoli biancoverdi…
Infine, all’uscita dal Celtic Park e dopo un’altra capatina allo store la pioggia ha accompagnato il nostro tragitto fino all’aeroporto, ponendo fine a questa nostra seconda trasferta in puro e autentico “Scottish style”…

Giuseppe Maiorana

Annunci

4 thoughts on “La nostra seconda trasferta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...