CL: UN PAREGGIO DELUDENTE

Prima giornata per il gruppo E per la Champions League 2008/09 che vede l’esordio casalingo del Celtic contro i danesi dell’Aalborg. Fantastica cornice, come al solito, di pubblico che gremisce in ogni ordine di posto il Paradise. Strachan schiera nell’undici di partenza Maloney e Nakamura, tenendo in panchina McGeady. In attacco confermata la coppia Samaras – McDonald. Da segnalare che a dirigere la gara sarà una terna tutta Italiana con Trefoloni come direttore di gara. Nella prima metà del match netta supremazia dei Bhoys, che però rischiano moltissimo quando al 15°Kurt sfruttando una disattenzione di McManus manda fuori di poco su Boruc in uscita, un lancio dalla metà campo. Al 29° è Maloney a liberarsi bene in area dove viene atterrato dal difensore danese Beauchamp, per Trefoloni nessun dubbio nell’indicare il dischetto del rigore. Dagli undici metri si presenta Robson ma il suo tiro è troppo centrale e viene respinto a piedi uniti da Zaza. Un’ottima opportunità sprecata per gli Hoops per portarsi in vantaggio. Dopo il rigore sbagliato gli Hoops continuano a mantenere il possesso di palla e a restare costantemente nella metà campo danese. Al 32° azione confusa sotto la porta danese dove Caldwell e Samaras non riescono a trovare la devizione vincente. Nei minuti finali del primo tempo è l’Aalborg che spinge di più mettendo in apprensione la difesa del Celtic che però riesce ad evitare il gol. Il primo tempo finisce dopo un minuto di recupero. Un primo tempo che ha visto il possesso di palla per più del 60% per il Celtic che però non è riuscito a concretizzarlo sbagliando anche un rigore. Rigore sbagliato da Robson, autore comunque di uno splendido primo tempo soprattutto in fase di recupero della palla. Abbastanza in ombra Nakamura che tende a svariare per tutto il centrocampo ma non riuscendo a trovare il passaggio illuminante per gli attaccanti. Attaccanti che si muovono molto ma che non riescono ad incidere. Il secondo tempo inizia con il Celtic che si butta subito in avanti alla ricerca del gol del vantaggio. Supremazia territoriale che però non porta nessun risultato agli Hoops in quanto non riescono mai a creare seri pericoli alla porta danese. In un paio di azioni è Samaras ad avere buone opportunità per calciare in porta ma l’attaccante greco le spreca. Al 63° McGeady entra al posto di un spento McDonald. Successivamente è Nakamura che impegna il portiere avversario con una buona punizione dal limite, che Zaza manda in corner. Al 72° Vennegoor prende il posto di Maloney. Al 78° gol annullato al Celtic per una posizione irregolare di Nakamura che aveva a sua volta servito Brown che aveva appoggiato in rete, ma l’azione era già stata fermata. All’81° l’Aalborg rimane in dieci per un fallo da ultimo uomo su Samaras lanciato in porta, il difensore che commette il fallo è Jakobsen, ma Trefoloni, mal supportato dai guardalinee e dal quarto uomo espelle per errore Beuchamp. Con uomo in più il Celtic chiude ancora più in assedio l’Aalborg ma lo fa con uno sterile possesso palla e innumerevoli cross al centro dell’area che non trovano mai la deviazione vincente. La partita finisce dopo tre minuti di recupero, facendo conquistare il primo punto in trasferta per l’Aalborg in Champions e il primo punto in casa per il Celtic dopo ben sei vittorie consecutive nelle partite casalinghe dei gironi delle ultime due edizioni di Champions. Brutto pareggio per gli uomini di Strachan che non sono riusciti a scardinare il fortino messo in campo dall’allenatore, scozzese, della squadra danese. Nel secondo tempo da segnalare un Nakamura più ispirato e un Hinkel che è riuscito a spingere di più sulla fascia destra, cosa che gli era mancata nei primi 45 minuti. Non palpabile l’entrata in campo di McGeady che veniva sistematicamente raddoppiato e triplicato ogni qualvolta entrasse in possesso di palla. Da segnalare anche il pareggio a reti inviolate per l’altra gara del girone E Manchester United-Villareal. Con questi due pareggi, la classifica del girone E vede tutte e quattro le squadre con 1 punto. Prossimo impegno europeo per il Celtic sarà martedì 30 settembre quando i Bhoys saranno di scena al Madrigal contro il Villareal.

 

CELTIC (4-4-2) Boruc; Hinkel, Caldwell, McManus, Naylor; Nakamura, Robson, S Brown, Maloney (Vennegoor of Hesselink 72); Samaras, McDonald (McGeady 63).
Subs: M Brown, Hartley, Wilson, Crosas, Loovens

Annunci

5 thoughts on “CL: UN PAREGGIO DELUDENTE

  1. ho visto la partita un pezzo e devo dire che quest’anno il Celtic non mi sembra molto organizzato..speriamo bene..dai ragazzi che si passa..davide, 19 anni ma una grande passione per il CELTIC!!

  2. Dunque … abbastanza deluso e seccato dalla prestazione … Aalborg, una squadra che naviga attualmente nelle zone basse del suo campionato … giustamente, che doveva fare ? Difendersi … ma lo ha fatto con raziocinio e bene … anche facendo girare bene il pallone … peculiarietà a noi sconosciuta … concordo con chi ha scritto che Samaras, ed anche un po’ Maloney, è stato l’unico che ha cercato di produrre qualcosa … per il resto, nessuna idea, gioco stucchevole ed irritante …
    Difesa patetica, centrocampo in confusione, in attacco leggi sopra.
    Ribadisco che Scott Brown è completamente sfasato e la panchina gli farebbe comodo per un po’, Naylor mi ha deluso ancora (a parte la prima eccellente stagione, ha dimostrato di essere un giocatore che ha sempre giocato in serie B inglese, l’unica volta che ha giocato in A è retrocesso …), Hinkel potrebbe dare di più …
    Nakamura, al solito, buona tecnica, piede educato, ma gioca a sprazzi …
    McDonald, temo, ma spero di sbagliare, ha sparato tutte le sue cartucce la scorsa stagione …
    VoH ? Utile, ma il più delle volte è irritante … l’Orso Yoghi giocherebbe con più grazia …
    Samaras, molto, ma molto, meglio di lui, talvolta sbaglia per eccesso di foga (difetto che deve limare) ma come tecnica e reattività non c’è paragone.
    Perchè, almeno nelle gare interne, quelle da vincere (come ieri sera …)non provare il 3-5 2 oppure un 3-1-4-2 (in cui il centrocampo sarebbe composto da Crosas davanti alla difesa, McGeady e Maloney sulle fasce, Robson e ? … ah, come avrebbe fatto comodo Gravesen …) ?Ma presumo che “l’integralista” Wgs proprio non voglia capire …
    Comunque, ieri sera, c’è chi ha fatto peggio di noi … la terna arbitrale … uno scempio …

  3. grossa delusione. ho visto solo gli h/l, ma avevo collegamenti con amici di glasgow via sms. se non si sfruttano occasioni come queste (vedi pari all’old trafford) non saprei come passare il turno.

  4. Anche per me .. credo che non esser riusciti a vincere questo match contro Aalborg possa voler dire che le possibilita’ di passare il turno sono ridotte al lumicino.. spero di sbagliarmi clamorosamente..

  5. Deluso e innervosito dalla prestazione di ieri. Non nascondo i miei preconcetti nei confronti di Stracham che se anche ci fa vincere in SPL non è ancora riuscito a dare un gioco alla squadra e credo che non ci riuscirà mai per suoi palesi limiti. Nakamura è tecnicamente una spalla sopra gli altri ma se gli uomini senza palla restano fermi (vedi Skippy ultimamente) è veramente difficile creare qualcosa. Il resto del centrocampo è imbarazzante e mi domando come si possa continuare a far giocare Brown che è inguardabile. Magari, e me lo auguro vivamente, in campionato riusciremo a vincere di nuovo ma se non si riesce a vincere contro l’Aalborg al Celtic Park è veramente difficile pensare che ci si riesca con Villareal e Man Utd.
    Hail hail…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...