SPL: ANCORA UNA SCONFITTA AD IBROX

Ritorna il derby di Glasgow, dopo 5 mesi, per la trentaduesima giornata di SPL. Novità nella formazione di Strachan che schiera dal primo minuto Samaras al posto di McDonald, mentre a centrocampo c’è Hartley al posto di Donati. Da sottolineare la folta presenza dei tifosi dei Bhoys sugli spalti di Ibrox. Buona partenza da parte degli Hoops che cercano piu’volte la via del gol attaccando in maniera decisa. Prima palla gol per Brown che si trova solo davanti il portiere degli Huns, ma il suo difensore riesce ad ostacolarlo impendendogli di colpire la palla nel modo migliore. Dopo questa prima occasione sono sempre i Bhoys ad attaccare con piu’decisione, mentre gli huns si limitano a difendere. Altra palla gol sempre per Brown che viene servito ottimamente in area ma mette a lato. E come la legge del calcio insegna al 44° i Rangers passano in vantaggio. Ottima triangolazione  tra Darcheville e Thomas con quest’ultimo che si trova tutto solo davanti a Boruc insaccando senza difficoltà. Brutto colpo per gli Hoops che dopo aver giocato un buon primo tempo si vedono sotto di un gol. Nel secondo tempo ci si aspetta un Celtic arrembante ed invece gli uomini di Strachan sembrano privi di motivazioni e il pallino del gioco rimane nelle mani degli Huns. Al 64° a provarci è Hinkel che fa partire un ottimo tiro da fuori area, ma McGregor compie un vero e proprio miracolo mettendo la palla in corner. Solo al 78° Strachan decide di far entrare McDonald al posto di Vennegoor, ma l’attaccante australiano ha troppo poco tempo per cercare di rimettere la partita sui binari giusti. La gara termina con il Celtic che non riesce a creare opportunità e con i Rangers che controllano la gara. Con questa vittoria gli Huns mettono una serie ipoteca sulla conquista del titolo in base anche alle gare che hanno da recuperare. Per i Bhoys è il momento di riflettere su una stagione che pian piano stà vedendo svanire tutti gli obiettivi di inizio stagione. I margini matematici per mettere le mani sul titolo ci sono ancora, ma servirebbe un vero e proprio miracolo. Anche vincendo i restanti Old Firm per il Celtic potrebbe non bastare. Quello che è mancato in questa gara è stata quella rabbia agonistica, che invece è stata presente per tutti i 90 minuti da parte degli Huns. 

CELTIC (4-4-2) Boruc; Hinkel, Caldwell, McManus, Naylor; Nakamura, Brown, Hartley (Robson 80); McGeady; Samaras, Vennegoor of Hesselink (McDonald 78)
Subs not used: M.Brown, Wilson, Sno, Donati, O’Dea

Annunci

2 thoughts on “SPL: ANCORA UNA SCONFITTA AD IBROX

  1. non è utopia pensare che i Gers possono vincere la treble (e magari la uefa). ho già visto il copione di sabato: loro ad attendere e colpire. noi a perdere la bussola per mancanza di cattiveria agonistica. probabile che quest’anno finisca male, ma non sempre si può vincere. soprattutto noi sappiamo perdere (vedasi il nostro metting). hail hail

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...