PRE-MATCH: CELTIC-MILAN

Celtic insuperabile in casa Non perde da più di 2 anni (da giornale.it)

La chiamano la curva dei leoni, si trova oltre il ponte, settecento metri prima del Celtic Park e ricorda il trionfo del ’67, la finale di coppa Campioni vinta a Lisbona sull’Inter di Herrera. Qui a Glasgow preparano la festa al Milan per rievocare il compleanno numero 40 dell’evento. Nel loro stadio, gli scozzesi di Gordon Strachan sbarcati agli ottavi di Champions per la prima volta, fanno paura. Ultima sconfitta, firmata Barcellona, nel settembre del 2004: castigati di recente il Benefica e il Manchester United, ultimo pareggio nel dicembre 2004 confezionato proprio dal Milan (0-0) tenuto in piedi da uno strepitoso Dida. Nakamura, temuto sulle punizioni, è il nuovo profeta della squadra che domina nel suo campionato come l’Inter da noi: 22 punti di vantaggio sugli inseguitori. «È in un ottimo momento», garantisce la spia di Ancelotti. C’è da soffrire, a cominciare dalla difesa rossonera nella quale in porta si rivede il perticone australiano Kalac preferito a Storari «per l’esperienza internazionale» e forse per altro ancora, a giudicare dalle battute che circolano in proposito. Nella ciurma rossonera maltrattata da Maccarone riprende il comando Paolo Maldini, presenza numero 162 nelle coppe (130 in coppa dei Campioni) al fianco di Kaladze, all’ultimo minuto preferito a Bonera, con Oddo sistemato a destra affinché mediti sulle distrazioni di Siena. L’ariete del Celtic è un gigante olandese di 29 anni, Vennegoor of Hesselink, un bel numero di gol e una grande fiducia riscossa presso Van Basten, il ct orange. «L’ho incrociato col Psv, ci fece soffrire, di testa è uno dei migliori attaccanti in circolazione, ma abbiamo le armi per controllarlo», la fiducia di Paolo Maldini sembra persino cieca visto che proviene da uno dei reparti più traballanti del Milan. Perciò Ambrosini rinforza il centrocampo e davanti si rivede l’albero di Natale con Gourcuff alternativa a Seedorf. Ancelotti punta quasi tutto sul palleggio per abbassare il ritmo e sottrarsi alla marea biancoverde capace di invadere la metà campo di slancio. E qui il tecnico di Milanello si gioca in pratica la riconferma. Se passa il turno e si mette sulla strada di Atene, nessuno avrà il coraggio di discutere la sua leadership.

Per la maglia..

GLASGOW (Reuters) – L’attaccante scozzese Kenny Miller ha recuperato dagli infortuni e guiderà l’attacco del Celtic davanti al pubblico amico contro il Milan, nell’incontro valido per l’andata degli ottavi di finale di Champions League.A Miller è stato curato un ascesso al dente del giudizio e ha recuperato da un infortunio alla testa rimediato sabato scorso in uno scontro fortuito con un segnalinee mentre effettuava il riscaldamento in una partita di campionato ad Abeerdeen."Kenny si è sottoposto a un intervento alla bocca ieri e sta bene", ha detto ai giornalisti l’allenatore Gordon Strachan.Il recupero di Miller è una grande notizia per Strachan che deve far fronte ai problemi fisici degli altri tre attaccanti a disposizione del club di Glasgow — Jan Vennegoor of Hesselink, Maciej Zurawski e Craig Beattie — che hanno saltato l’utimo allenamento con la squadra."I nostri tre attaccanti non si sono allenati stamattina e questo è motivo di preoccupazione. Lo sarebbe ancora di più se nessuno di loro fosse pronto in tempo per la partita", ha detto Strachan.Strachan si aspetta un pressing intenso da parte del Milan nella gara di domani allo stadio Celtic Park, dove il dominio dei suoi giocatori è così netto che stanno già per confermarsi campioni di Scozia."Qualcuno mi ha detto (che è un buon momento per giocare contro il Milan), ma temo che loro non abbiano visto le stesse partite che ho visto io". "Hanno iniziato la stagione con una penalizzazione di punti e poi hanno subito quel trauma alla fine della passata stagione, e questo ha influito sull’inizio di stagione del Milan. Ma se si guardano le loro ultime partite, sono un’ottima squadra … giocano più rilassati ora".

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...